Raggiungere la Sardegna da Civitavecchia

La Sardegna è conosciuta come la seconda isola più estesa del mar Mediterraneo. La sua posizione, estremamente considerata come strategica, ha alimentato la sua ricchezza mineraria ed ha favorito, nell’antichità, lo sviluppo di traffici commerciali e scambi culturali tra i suoi abitanti e i popoli rivieraschi. Uno dei migliori modi per raggiungere l’isola sarda è farlo partendo dai porti italiani: i traghetti Civitavecchia Olbia vengono infatti presi d’assalto ogni anno dalle famiglie che sono alla ricerca di una sistemazione comoda per raggiungere il porto di Olbia partendo direttamente da Civitavecchia.

Come scritto anche su Wikipedia: La Sardegna, insieme alle isole e gli arcipelaghi che la circondano, copre l’intero territorio amministrativo di una regione italiana a statuto speciale, la cui denominazione completa ed ufficiale è Regione Autonoma della Sardegna/Regione Autònoma de Sardigna. Essa, estesa 24 100 km² con 1 658 649 abitanti distribuiti in 8 province e 377 comuni, è ritenuta parte dell’Italia insulare ed è in terza posizione per superficie, ma in undicesima per popolazione. Lo Statuto Speciale, sancito nella Costituzione del 1948, garantisce l’autonomia amministrativa delle istituzioni locali a tutela delle peculiarità geografiche e linguistiche.

Ma perché Amarla? La Sardegna, oltre ad essere una delle mete turistiche più ambite dal turista in cerca di relax e benessere, è ricca di vari punti di vegetazione; difatti il territorio sardo offre un’immensità di alte montagne, verdi boschi, pianure di tutti i generi. Inoltre, è anche nota come il territorio di spazi disabitati aperti al pubblico: Meta ambita da migliaia di fotografi grazie alla costante presenza di corsi d’acqua, coste rocciose e lunghe spiagge sabbiose. Come dichiarano quest’ultimi: “La Sardegna è tutta da amare se la si pensa dal punto di vista di un obiettivo fotografico. Lei ci offre molto e con lei è difficile sbagliare uno scatto, è Maestosa e si offre egregiamente al nostro servizio. La consiglierei a tutti!”. Negli anni in molti ne hanno esaltato la bellezza attraverso manoscritti, scatti fotografici, menzioni e commenti facendo risaltare le sue spiagge, i suoi monumenti, le sue tradizioni, le sue montagne e la sua allegria; ma non solo.