Reputazione online e disciplina forense

Contrariamente a quanto ritenuto circa l’inamovibilità dal web dei contenuti che causano una lesione della reputazione online si può valutare che nella maggioranza dei casi è possibile ottenere rapidamente, già in via stragiudiziale e senza agire in giudizio, la rimozione o l’anonimizzazione dei contenuti lesivi. La reputazione online è strettamente correlata alla disciplina forense, in quanto chi si ritiene danneggiato da un contenuto digitale può procedere all’analisi e monitoraggio della reputazione online prima di giungere in via giudiziale all’analisi della disciplina forense.

In un campo fluido ed incerto come il diritto di Internet – non estraneo a delicati profili di transnazionalità – un’alta specializzazione ed il costante aggiornamento, costituiscono l’unica arma efficace per raggiungere risultati positivi e concreti per la gestione ed il monitoraggio della web reputation.

Se si ritiene che la reputazione online della propria persona o della propria azienda ha subito delle lesioni è possibile intervenire nei seguenti ambiti applicativi:

  • risultati di ricerca lesivi su Google o altri motori di ricerca
  • pubblicazioni (scritti, foto, audio, video) su Social Network o altri Siti di Condivisione, Forum, Blog, Testate Giornalistiche Online, etc.
  • indebita pubblicazione sul web di informazioni riservate, anche da parte di autorità pubbliche
  • altre attività ritenute lesive della dignità, del decoro, dell’ imagine o comunque effettuate in assenza di consenso, qualora lo stesso sia previsto dalla Legge

L’intervento degli esperti di reputazione online di http://reputazioneonlineplus.it faranno in modo di rimuovere i contenuti lesivi, analizzare e migliorare la reputazione online dell’azienda sui vari canali e portali web.